COPY RIGHT ©KRG ITALY 2015 Kurdistan Regional GovernmentEnglish language

Governo Regionale del KurdistanRappresentanza In Italia

Roma, 02 marzo 2015
Il Primo Ministro Barzani incontra il Segretario per i rapporti con gli stati della Segreteria di Stato Vaticana, Mons. Paul R. Gallagher.

In data odierna, l’Alto Rappresentante del Governo Regionale del Kurdistan in Italia e presso la Santa Sede, la Dott.ssa Rezan Kader ha accompagnato il Presidente del Consiglio dei Ministri del Governo Regionale del Kurdistan, S.E. Nechirvan Barzani e la sua delegazione in Santa Sede per incontrare Mons. Paul R. Gallagher, il Segretario per i rapporti con gli stati della Segreteria di Stato Vaticana.
La delegazione era composta dal Vice Primo Ministro Dott. Qubad Talabani, dal Ministro degli Affari religiosi, Min. Kamal Muslim, dal Capo del Dipartimento delle Relazioni Estere, Min. Falah Mustafa e dal Portavoce del Primo Ministro, il Dott. Safeen Dizayee.
Le due parti hanno discusso delle relazioni bilaterali tra la Regione del Kurdistan e il Vaticano. Mons. Gallagher ha affermato che la Santa Sede osserva da vicino e segue con attenzione la situazione nella regione del Kurdistan e nell’intera area. Egli ha aggiunto di essere molto grato di tale visita per essere aggiornato da vicino degli sviluppi nella regione del Kurdistan e in tutto il Medio Oriente.
Al centro dei colloqui l'attuale guerra contro l'organizzazione terroristica dello Stato islamico, ISIS e l’avanzata delle forze Peshmerga. Nel corso dell’incontro, si è discusso inoltre della situazione degli sfollati interni iracheni e  dei rifugiati siriani, fuggiti dalla repressione violenta dell’ ISIS e rifugiatisi nella regione del Kurdistan.
Per quanto riguarda i rifugiati cristiani, il Primo Ministro ha invitato la Santa Sede ad esercitare una forte pressione sulla comunità cristiana a non abbandonare la Regione del Kurdistan in cui i cristiani vivono da secoli e contribuiscono in maniera fondamentale allo sviluppo del paese. La comunità cristiana non è mai stata considerata una minoranza ma una parte integrante della Regione. Mons. Gallagher ha garantito al Primo Ministro che la Santa Sede farà di tutto affinché la presenza dei cristiani nell’area sia preservata.
Il primo ministro ha ribadito che è necessaria un’ulteriore assistenza dai paesi donatori e dalla comunità internazionale per aiutare i profughi e gli sfollati.
Mons. Gallagher ha elogiato il Governo regionale Kurdistan per fornire riparo e assistenza agli sfollati e rifugiati. Egli ha anche elogiato il ruolo svolto dalle forze peshmerga nella difesa di tutti i popoli della regione, indipendentemente dalla loro etnia o religione, contro il terrorismo.
Il Primo Ministro ha  salutato Mons. Gallagher invitandolo a visitare quanto prima la Regione del Kurdistan.