COPY RIGHT ©KRG ITALY 2015 Kurdistan Regional GovernmentEnglish language

Governo Regionale del KurdistanRappresentanza In Italia

Roma 09 febbraio 2016
La Dott.ssa Kader incontra il Capo di Gabinetto del Ministro degli Affari Esteri, Amb. Elisabetta Belloni

La Dott.ssa Kader è stata ricevuta ieri dal Capo di Gabinetto del Ministro degli Affari Esteri, Amb. Elisabetta Belloni al Ministero degli Affari Esteri.
Al centro dei colloqui la situazione corrente nella Regione del Kurdistan, la crisi umanitaria in corso e la lotta contro Daesh. La Dott.ssa Kader ha colto l’occasione per esprimere un profondo disappunto verso i paesi della coalizione a fronte dell’assenza di una delegazione governativa kurda o di rappresentanti dei peshmerga al vertice ministeriale, che ha avuto luogo a Roma la scorsa settimana alla Farnesina e che ha visto la partecipazione dei ministri degli Esteri di 23 paesi, europei, occidentali e della regione, e dell'Alto Rappresentante per la politica estera europea Federica Mogherini per discutere della strategia di contrasto ai terroristi dell’ISIS. Il Governo Regionale del Kurdistan, il popolo kurdo e i suoi coraggiosi peshmerga sono gli attori maggiormente coinvolti, combattendo in prima linea quotidianamente da due anni a questa parte contro Daesh, che costituisce una minaccia per l’intera comunità internazionale. Allo stesso tempo, nonostante la Regione del Kurdistan faccia parte dell’Iraq, il Governo di Baghdad non intende rappresentare il Kurdistan, supportarlo a livello militare e umanitario e continua a non inviare il budget previsto dalla stessa costituzione dell’Iraq per la sopravvivenza del popolo kurdo. Inoltre, molte città come Shingal sono distrutte. Senza un supporto concreto, tali città non potranno essere ricostruite e la gente non potrà tornare nelle loro case, incrementando il rischio di emigrazione verso l’Europa.
L’Amb. Belloni, comprendendo le motivazioni espresse, ha garantito alla Dott.ssa Kader di trasmettere al Ministro Gentiloni il disappunto manifestato e il desiderio di coinvolgere nel futuro la componente kurda a tali vertici. Inoltre, il Capo di Gabinetto ha sottolineato l’importanza delle forze peshmerga e confermato l’impegno del Governo Italiano nell’addestramento militare, nella difesa della diga di Mosul, nell’assistenza umanitaria, nell’attività di ricostruzione delle città kurde e a normalizzare i rapporti col Governo centrale di Baghdad.
L’incontro si è concluso con l’invito dell’Alto Rappresentante a organizzare una missione ufficiale nella Regione del Kurdistan con il Ministro Gentiloni.