COPY RIGHT ©KRG ITALY 2015 Kurdistan Regional GovernmentEnglish language

Governo Regionale del KurdistanRappresentanza In Italia

Roma, 08 marzo 2016
La Dott.ssa Kader accompagna il Ministro dell’Agricoltura al Ministero degli Affari Esteri


In data odierna, la Dott.ssa Kader ha accompagnato il Ministro Majeed e la sua delegazione al Ministero degli Affari Esteri per incontrare il Direttore Generale della Cooperazione allo sviluppo Min. Pl. Gianpaolo Cantini con il Ministro Baldi, Responsabile per le Emergenze e le attività umanitarie e il Consigliere Barattolo, competente per i paesi del Medio Oriente, Penisola arabica e Paesi del Golfo.
Majeed ha ringraziato il Governo italiano per il prezioso supporto al Governo Regionale del Kurdistan soprattutto sul versante militare e umanitario, per la stabilizzazione dell'area, fortemente minacciata dall'ISIS.
Al centro dei colloqui le relazioni tra la Regione del Kurdistan e l’Italia, l’evoluzione dei progetti in corso e i settori su cui sviluppare un’ulteriore collaborazione. Tra quelli segnalati del Ministro: sistemi di refrigerazione, conservazione e packaging dei prodotti agroalimentari, lo sviluppo di filiere agricole per creare posti di lavoro e attività di formazione grazie al know how dei tecnici e delle aziende italiane.
Il Direttore Cantini ha ribadito il sostegno del Governo Italiano al Governo Regionale del Kurdistan nella lotta contro Daesh. Il contributo della cooperazione allo sviluppo continuerà a toccare il settore umanitario, storico archeologico e agroalimentare. Attraverso l’Istituto Agronomico Mediterraneo di Bari, in rete con altri istituti del Bacino Mediterraneo, si potrà varare un programma di attività tese a sviluppare i settori indicati dal Ministro Majeed. L’Istituto assisterà il Governo Regionale del Kurdistan nello sviluppo del settore agroalimentare fondamentale per la ripresa del paese. Quanto al settore umanitario, il Ministro Baldi ha sottolineato che il campo della sanità, sicurezza alimentare e istruzione rimarranno ambiti prioritari. Pertanto, nel 2016 è previsto un aumento delle risorse allocate per i progetti in essere e da sviluppare.