COPY RIGHT ©KRG ITALY 2015 Kurdistan Regional GovernmentEnglish language

Governo Regionale del KurdistanRappresentanza In Italia

Assisi, 18 settembre 2016
La Dr.ssa Kader partecipa in data odierna all’Assemblea di apertura di “Assisi 2016”

Si è svolta in data odierna, ad Assisi, l'assemblea di apertura dell'Incontro Internazionale per la Pace promosso ed organizzato dalla Diocesi di Assisi, dalle Famiglie Francescane e dalla Comunità di Sant'Egidio in collaborazione con altri movimenti e aggregazioni ecclesiali, come la Conferenza Episcopale Umbra, la Regione Umbria e il Comune di Assisi.

"Sete di pace: religioni e culture in dialogo" il titolo dell'evento che vedrà per 3 giorni, dal 18 al 20 settembre, uomini e donne di fede e culture diverse parlarsi, confrontarsi e pregare l'uno accanto all'altro a 30 anni di distanza dalla storica Giornata di Preghiera per la Pace del 27 ottobre 1986 voluta da Papa Giovanni Paolo II.

La cerimonia, che si è svolta alla presenza del Presidente della Repubblica Italiana, Sergio Mattarella, si è aperta con i saluti di benvenuto del Vescovo di Assisi Domenico Sorrentino e del Presidente della Regione Umbria Catiuscia Marini ed ha visto gli interventi del fondatore della Comunità di Sant'Egidio, Andrea Riccardi e di Sua Eminenza Bartolomeo I, Patriarca Ecumenico di Costantinopoli, intervenuti dopo il messaggio di saluto di Sua Altezza Reale il Granduca di Lussemburgo, anch'egli presente all'incontro. 
Dopo l'intervento del filosofo e sociologo polacco, Zygmunt Bauman, che ha esortato a  "sviluppare consapevolezza cosmopolita, capire come integrarci senza separare" ha preso la parola il Presidente della Repubblica del Centro Africana, Faustin-Archange Touadéra e il Presidente dell’Assemblea Nazionale della Repubblica del Sud Africa, Baleka Mbete.

La cerimonia ha poi visto le testimonianze dell’Arcivescovo di Rouen, che ha ricordato padre Jacques Hamel ucciso lo scorso luglio da un commando di terroristi dell’Isis, del Vescovo di Rieti, Domenico Pompili e da César Alierta, Profuturo di Spagna, promotore di un progetto di educazione informatica per i giovani in Africa.
Tre esponenti religiosi hanno invece concluso la cerimonia inaugurale, il rabbino israeliano Avraham Steinberg, il consigliere politico del Gran muftì del Libano Mohammad Sammak e il presidente del buddismo Rissho Kosei-kai giapponese Nichiko Niwano.  

Per il Governo Regionale del Kurdistan, oltre all’Alto Rappresentante per l’Italia e la Santa Sede Rezan Kader, erano presenti Khalid Jamal Talia, Direttore Generale per gli affari cristiani del Governo Regionale del Kurdistan, Omar Hasan Hamad Maro Khoshnaw dell’Istituto per le Scienze Islamiche del Kurdistan e Leyla Ferman rappresentante della Comunità yazida.
La tre giorni di incontri si concluderà martedì 20 settembre alle 16 con una cerimonia alla presenza di Papa Francesco.