COPY RIGHT ©KRG ITALY 2015 Kurdistan Regional GovernmentEnglish language

Governo Regionale del KurdistanRappresentanza In Italia

Roma, 30 marzo 2017
La Rappresentanza KRG in Italia festeggia il Capodanno Kurdo Nawroz

Ieri, si è tenuto presso Hotel Westin Excelsior a Roma, un ricevimento, organizzato dalla Rappresentanza KRG in Italia, per la celebrazione del Capodanno Kurdo Nawroz e la rivincita del popolo kurdo sull’ISIS.
Il Capodanno kurdo è un anniversario molto importante per il popolo kurdo in quanto simbolo di rinascita che coincide con l’inizio della primavera. Quest’anno l’Alto Rappresentante Rezan Kader ha scelto di dedicarlo ai successi dei coraggiosi peshmerga che da due anni ed oltre combattono valorosamente contro i terroristi dell’ISIS. I peshmerga sono riusciti a ripulire le zone sotto le mani dell’ISIS e ora continuano a combattere per liberare le altre zone del resto dell’Iraq.


La Dott.ssa Kader ha dato il benvenuto a tutti gli ospiti e ringraziato tutti i presenti per aver accolto l’invito alle celebrazioni. Ha ringraziato inoltre il Governo Italiano per la solidarietà e il supporto manifestato al Governo Regionale del Kurdistan, nonchè tutti i militari italiani in loco che assistono i peshmerga nell’addestramento militare e nella lotta a ISIS. Ha lasciato poi la parola al Presidente della Commissione Difesa del Senato della Repubblica Nicola Latorre, che ha lodato il coraggio dei peshmerga ma ache i sacrifici che la Regione sta sostenendo.


Infine, ha preso la parola l’Ambasciatore dell’Iraq presso la Santa Sede, Omer Berzinji che ha parlato dell’importanza e del significato del Nawroz per il popolo kurdo e ringraziato tutti i presenti per la partecipazione ma anche il Governo Italiano e la Santa Sede per il continuo supporto nella lotta contro Daesh al fine di ripristinare pace e stabilità nell’area. E’ seguito l’inno italiano e Kurdo e un video sulla Regione del Kurdistan e sulla festa di Nawroz e gli ultimi successi dei Peshmerga.


Presenti all’evento, rappresentanti della Santa Sede e della Congregazione per le Chiese Orientali, della Presidenza del Consiglio, della Camera e del Senato della Reppublica, del Ministero degli Affari Esteri, del Ministero della Difesa e dello Stato Maggiore della Difesa, il corpo diplomatico straniero a Roma, il Presidente della NATO Defense College Amb. Minuto Rizzo, rappresentanti della stampa italiana, la comunità kurda a Roma, il Presidente dell’Associazione DIACO e tanti altri cari amici.