COPY RIGHT ©KRG ITALY 2015 Kurdistan Regional GovernmentEnglish language

Governo Regionale del KurdistanRappresentanza In Italia

Roma, 29 novembre 2017
La Dott.ssa Kader incontra il Vice Capo Missione dell’Ambasciata Americana a Roma, Mrs. Kelly Degnan


L’Alto Rappresentante si è recata in visita ufficiale all’Ambasciata Americana a Roma per incontrare la Vice Capo Missione dell’Ambasciata, Mrs. Kelly Degnan, insieme al Ministro Consigliere per gli affari politici James Donegan. La Dott.ssa Kader ha espresso i suoi sentiti ringraziamenti uniti a quelli del suo Governo per l’importante supporto che il Governo Americano sta dando al popolo kurdo e al Governo Regionale del Kurdistan, e per essere non solo uno storico alleato ma anche il primo contingente in loco all’interno della coalizione internazionale in lotta contro ISIS.
Le parti hanno discusso della situazione attuale nella Regione, dell’evoluzione della lotta contro Daesh, della crisi umanitaria in corso, delle conseguenze del referendum sull’independenza della Regione, dei difficili rapporti col Governo centrale di Baghdad, nonostante il desiderio di dialogo del KRG e di ripristinare una situazione di stabilità e pace e dei rapporti coi paesi confinanti, come Turchia e Iran.
Mrs. Degnan ha plaudito il ruolo del popolo kurdo, della Presidenza e del Governo nella costruzione di un paese in forte crescita ove vige un’integrazione etnico – religiosa unica in Medio Oriente, costituendo un esempio di convivenza e un fattore di stabilità e pace nell’area. Inoltre, ha espresso un considerevole apprezzamento per i valorosi peshmerga che continuano a combattere strenuamente contro i terroristi dell’ISIS. Infine, per quanto riguarda il referendum, Mrs. Degnan ha ribadito la posizione del Governo americano secondo cui il momento non era appropriato e che la priorità al momento è porre fine alla lotta contro ISIS essendo l’area in un equilibrio molto delicato. Il tempo, la pazienza, un’efficace cooperazione internazionale, e il dialogo pacifico consentirà di recuperare i rapporti con Baghdad e stabilizzare la situazione. Tuttavia, il desiderio del popolo kurdo alla libertà e all’autodeterminazione è legittimo e dovrà essere affrontato una volta terminata la guerra.
La Dott.ssa Kader, ha invitato Mrs. Degnan a fare pressione a Washington affinchè il Governo americano favorisca il dialogo con il Governo centrale, e continui a supportare il Governo Regionale del Kurdistan, soprattutto in questa grave crisi umanitaria ed economica che è divenuta totalmente insostenibile in assenza del budget dal governo centrale.