COPY RIGHT ©KRG ITALY 2015 Kurdistan Regional GovernmentEnglish language

Governo Regionale del KurdistanRappresentanza In Italia

30/05/2014 - Citta Vaticano

IL Santo Padre, Papa Francesco,  riceve in udienza privata il Presidente della Regione del Kurdistan, S. E. Masoud Barzani.

In data odierna il Santo Padre, Papa Francesco,  ha ricevuto in udienza privata il Presidente della Regione del Kurdistan, S. E. Masoud Barzani.

Prima del colloquio con il Presidente Barzani, il Santo Padre, ha dato un caloroso benvenuto a tutta la delegazione presente composta dal Capo di Gabinetto del Presidente, Dott. Fuad Hussein, il capo del dipartimento delle relazioni estere del Governo Regionale del Kurdistan, Min. Falah Mustafa, il Direttore generale per gli affari cristiani del ministero degli affari religiosi, il dr. Khalid Alber  e l'Alto Rappresentante del governo regionale del Kurdistan in Italia, la dott.ssa Rezan Kader.
Papa Francesco, che segue costantemente con viva attenzione l'evolversi della situazione del popolo Kurdo, ha ricordato le tragedie che hanno colpito questo popolo. Ha inoltre ringraziato il Presidente Barzani e il popolo Kurdo per i progressi raggiunti, in particolare per aver offerto un porto sicuro ai rifugiati siriani ed ai cristiani che fuggono dalle persecuzioni nel resto  dell'Iraq e in tutta l'area del medio oriente. 
Il Papa ha inoltre lodato il Presidente Barzani per la politica del Governo Regionale del Kurdistan volta a promuovere tolleranza e coesistenza pacifica tra le diverse comunità religiose.

Papa Francesco ha infine augurato al Presidente Barzani pace e prosperità per tutta la regione del Kurdistan e il popolo Kurdo.
Il Presidente Barzani ha sottolineato che tolleranza e rispetto reciproco sono valori da sempre presenti nel popolo Kurdo. A testimonianza di ciò, persone di diverse culture e credi religiosi coesistono in maniera pacifica nella Regione del Kurdistan avendo condiviso sofferenze e sacrifici nel passato.
Per quanto riguarda la situazione dei rifugiati siriani e dei cristiani che hanno trovato rifugio nella Regione, il Presidente Barzani ha sottolineato che il governo continuerà a fornire tutta l'assistenza necessaria essendo un dovere umanitario.  
La visita si è conclusa con un cortese scambio di doni.

A seguire , il Presidente e tutta la delegazione sono stati accolti da Monsignor Mamberti, Segretario per i Rapporti con gli Stati della Segreteria di Stato Vaticana, il quale ha ringraziato nuovamente il Presidente Barzani per l'esempio di tolleranza e convivenza religiosa e per l'assistenza umanitaria riservata ai rifugiati siriani ed ai cristiani presenti sul territorio del Kurdistan.