COPY RIGHT ©KRG ITALY 2015 Kurdistan Regional GovernmentEnglish language

Governo Regionale del KurdistanRappresentanza In Italia

Bolzano, 22 marzo 2014
Il KRG Italia organizza con l'Ass. DIACO la festa di Naroz 2014

In data odierna, la Dott.ssa Kader si è recata a Bolzano, ove l’Associazione culturale DIACO, con la collaborazione della Rappresentanza del Governo Regionale del Kurdistan in Italia, ha organizzato la Festa per il Capodanno Kurdo  “Nawroz”.
Osservato in molti paesi in tutto il Medio Oriente e Asia centrale, il Newroz detiene un significato particolarmente importante per il popolo kurdo, che ricorda la leggendaria lotta del fabbro kurdo Kawa contro il tirannico re Zuhak. Secondo il mito, l'eroe ha sconfitto il re cattivo alla vigilia del Newroz e acceso un fuoco sulla collina per annunciare la sua vittoria.
I kurdi, in tutte le parti del mondo, hanno celebrato il Newroz per oltre 2.500 anni. Newroz, che letteralmente significa "giorno nuovo", è l'equinozio di primavera, che è anche una celebrazione di nuovi inizi, di speranza, e di unità. Festa nazionale che cade pochi giorni dopo l’anniversario dell’attacco con le armi chimiche della città di Halabja, il 16 marzo 1988, durante cui 5.000 kurdi sono stati uccisi e altri 10.000 hanno subito lesioni gravissime ad organi vitali.

La celebrazione tenutasi a Bolzano ha visto la presenza dell’Alto Rappresentante la Dott.ssa Rezan Kader, i rappresentanti di tutti i partiti kurdi, dell’Ambasciata irachena e delle altre comunità kurde.
E’ stata inaugurata dall’Inno nazionale, a cui è seguito un minuto di silenzio per commemorare i martiri di Halabja e tutti i martiri della campagna di Anfal. Come tradizione vuole, è stato acceso un fuoco al centro della piazza, poi gli ospiti hanno ascoltato il messaggio di apertura del Presidente dell’Associazioen DIAC e il messaggio di saluto della Dott.ssa Kader.

L’Alto Rappresentante ha portato gli auguri da parte della Presidenza della Regione del Kurdistan e del Primo Ministro Nechirvan Barzani. E’la festa più importante dell’anno in cui bisogna rimanere uniti e ricordare i martiri di Halabja e Anfal. La Dott.ssa Kader ha fatto poi gli auguri alla Città di Halabja, ora diventata quarta provincia della Regione del Kurdistan ed ha invitato la comunità kurda a partecipare alle elezioni politiche irachene del 30 aprile, come gesto patriottico. Infine la Dott.ssa Kader ha ringraziato tutti i partecipanti e gli organizzatori della festa, e ha conferito dei doni  a otto donne kurde che avevano cucinato, ad un artista kurdo per aver esposto un dipinto rappresentativo della festa di nawroz e a un cantautore che ha accompagnato con musiche i balli tradizionali.