COPY RIGHT ©KRG ITALY 2015 Kurdistan Regional GovernmentEnglish language

Governo Regionale del KurdistanRappresentanza In Italia

Roma - Lug 2015
Investire In Kurdistan

INVESTIRE IN KURDISTAN


Investire nella Regione del Kurdistan

Per richieste di investimento si prega di visitare il sito web del Kurdistan Region Board of Investment.
La legge sugli investimenti (2006) delinea la politica della Regione per gli investimenti diretti, ed è stato determinante nel promuovere la crescita economica.

Kurdistan Investment Board- Ufficio Centrale
Erbil - 30 Metre Street (di fronte alla sede del Consiglio dei Ministri)
Telefono: 964 (0) 66 2531559/253 5010
Email: info@kurdistaninvestment.org

Sede distaccata di Slemani
Slemani - Hammdi Street, Kani Askan District
Telefono: 964 (0) 53 312 39 07/312 3918
Email: suli@kurdistaninvestment.org

Sede distaccata di Duhok
Duhok – 1st Shubat Street
Telefono: 964 (0) 62 7627175/7627 013
Email: duhok@kurdistaninvestment.org

“The Kurdistan Region: Invest in the Future” è una pubblicazione realizzata dal KRG con lo scopo di fornire una panoramica delle opportunità di investimento in numerosi settori.
Le versioni PDF possono essere visualizzati e scaricati da questi link:

Guida per gli investimenti 2011: La Regione del Kurdistan, investire in democrazia
Guida per gli investimenti 2009: La Regione del Kurdistan, investire nel futuro
Guida d'investimento 2008: La Regione del Kurdistan, investire nel futuro
 
Camere di Commercio; Sindacati

Camera di Commercio di Erbil
Presidente: Sig. Dara Jalil Khayat
Sito web: www.erbilchamber.org
Email: erbilchamberofcommerce@yahoo.com
Tel: +964 (0) 66 2222014, 964 (0) 66 2222162, 964 (0) 66 2230671
Indirizzo: Aras Street, Camera di commercio BLDG, Erbil.

Camera di Commercio di Slemani
Presidente: Sig Sirwan Mohamed Mahmood
Sito web: www.sulcci.com
Email: info@sulcci.com; sulaimanychamber@yahoo.com; info@sule-chamber.org
Tel: +964 (0) 53 312 3293/3772 / 6845. Fax: +964 (0) 52 312 6985
Indirizzo: Sulaimany Salim St, di fronte al Museo Sulaimany, Edificio SCC, Slemani

Camera di Commercio di Duhok
Presidente: Signor Ayad H. Abdul Halim
Sito web: www.duhokchamber.com
Email: info@duhokchamber.com; ayad@duhokchamber.com
E-mail alternativo: abdulhalim_h@yahoo.com
Tel: 964 (0) 750 471 7827
Mr Abdulsalam Salih al-Doski - Consigliere, Tel: +964 (0) 62 722 1647
Mr Mustafa Ahmed Ramazan - Manager, Tel: 964 (0) 62 722 4633

Kurdistan Contractors Union
Il Kurdistan Contractors Union rappresenta le ditte appaltatrici locali
Presidente: Sig. Ahmad Aziz Rekani
Sito web: www.balendaran.com
Email: balendaran@yahoo.com
Tel: 964 (0) 53 321 0496
Tel: +964 (0) 7701 433333
Tel: 964 (0) 7701435822
Tel: 964 (0) 750 112 6969

Importers and Exporters Union
L’unione Importers and Exporters rappresenta le aziende locali che commerciano a livello internazionale
Presidente: Mustafa Abdulrahman Abdullah
Sito web: www.ieku.org/English.aspx

Commercio e Industria
Per richieste commerciali si prega di contattare il Ministero del Commercio e dell'Industria

Missioni commerciali
Il KRG accoglie missioni commerciali o di investimento interno. Le aziende e le associazioni di categoria possono contattare il KRG per e visitare la Regione ed esplorare le opportunità di business.
Contatta il Dipartimento degli Affari Esteri del KRG all’indirizzo dfr@krg.org o la vostra Rappresentanza KRG più vicina.
Il KRG accoglie regolarmente e assiste le delegazioni commerciali provenienti da molti paesi, tra cui Repubblica Ceca, Francia, Germania, Italia, Giappone, Giordania, Corea del Sud, Libano, Spagna, Turchia, Stati Uniti e Regno Unito.
Si prega di contattare il ministero del commercio o le associazioni di categoria del vostro paese per informarsi sulle loro missioni nella Regione del Kurdistan.

 

Registrazione aziende italiane

Elenco documenti da presentare presso l’ufficio KRG Italia per legalizzazione

1. Company profile;
2. Certificazione della camera di commercio competente in forma estesa;
3. Atto costitutivo e statuto della Società;
4. Modello UNICO (ultimo anno) con relativa ricevuta di avvenuta trasmissione telematica all’ Agenzia delle Entrate;
5. Bilancio aziendale (ultimo anno) nella forma richiesta dalla legge italiana, con relativa ricevuta di avvenuto deposito alla Camera di Commercio di appartenenza se dovuto per legge; in caso di mancato deposito, il Legale Rappresentante della Società deve dichiarare, se trattasi di Società che ha l’obbligo di deposito, se l’Assemblea dei Soci ha approvato il bilancio, allegando copia autenticata dal notaio del verbale dell’assemblea in cui è stato approvato il bilancio medesimo.
Ove invece il bilancio non sia stato depositato in quanto non approvato dall’assemblea dei soci, tale circostanza costituisce causa ostativa alla registrazione nella Regione del Kurdistan, ai sensi della normativa ivi vigente.
Ove, infine, si tratti di gruppi di liberi professionisti associati in studi professionali vanno presentate le singole dichiarazioni di reddito (ultimo anno) per ciascun professionista associato;
6. Lettera d’intenti su carta intestata firmata dal legale rappresentante dell’azienda;
7. Procura notarile sottoscritta dal legale rappresentante nella quale: a) viene nominato il Chief management officer della branch; b) viene autorizzato il chief management officer a compiere tutti gli adempimenti necessari per il perfezionamento della procedura di registrazione; c) viene nominato un advisor in loco.
8. Procura notarile sottoscritta, nel caso in cui il legale rappresentante non abbia nominato un l’advisor dell’azienda, con la quale si autorizza il chief management officer a nominare un avvocato in loco;
9. Dichiarazione del legale rappresentante dell’azienda con sottoscrizione autenticata dal notaio in cui il legale rappresentante si assume la responsabilità, in solido con il chief management officer nominato, dell’attività della branch nella Regione del Kurdistan;
10. Copia del passaporto e della carta di identità validi del legale rappresentante della società e del soggetto eventualmente nominato quale chief management officer della branch;
11. Qualsiasi altra informazione ritenuta utile.

NB: L’Ufficio di rappresentanza, una volta ricevuta la documentazione presentata dal richiedente ed effettuati i debiti controlli formali, provvederà a riconsegnarla nella forma legalizzata al richiedente non prima di 5 gg lavorativi dall’avvenuta presentazione.
Ovviamente, i suddetti controlli e la relativa legalizzazione non saranno contestuali alla presentazione.

Ulteriori adempimenti da effettuare nella Regione del Kurdistan per il perfezionamento dell’iter di registrazione della branch

Per completezza di informazione si precisa che, per il perfezionamento della procedura di registrazione della branch, l’azienda dovrà procedere in loco ai seguenti ulteriori adempimenti:

nomina di un contabile in loco secondo la normativa ivi vigente;
presentazione di un contratto di locazione registrato in loco relativo alla sede della branch nella Regione del Kurdistan;
presentazione dei documenti di identità validi: per il legale rappresentante ed il chief management officer e/o gli ulteriori collaboratori stranieri copia del passaporto e della carta di identità; per i collaboratori locali è sufficiente la carta di identità;
dichiarazione dell’advisor locale della branch nella quale si attesta che tutti i documenti richiesti per la registrazione sono stati controllati e sono conformi a quelli previsti dalla normativa ivi vigente;
Provvista finanziaria di 200,000 dinari iracheni (ID) da portare all’atto della registrazione per provvedere al pagamento della relativa imposta.
Compilazione dell’application form.

NB: La maggior parte delle procedure di cui sopra possono essere svolte da un avvocato locale e da un contabile.
Per trovare un avvocato locale contattare l’associazione degli Avvocati Curdi

Lavorare nel settore dei servizi Oil & Gas
Clicca qui per le istruzioni ufficiali; disponibili anche presso il sito internet del Ministero delle Risorse Naturali del KRG

http://kurdistaninvestment.org/
http://www.krg.org/uploads/documents/Kurdistan_Investment_Guide_2011.pdf
http://www.krg.org/uploads/documents/invest_in_kurdistan_2009.pdf
http://www.krg.org/uploads/documents/Invest_in_the_Future_2008.pdf
http://moti.krg.org/
http://dfr.krg.org/p/p.aspx?p=40&l=12&s=020100&r=364
http://parezar.org/Default.aspx?l=1
http://mnr.krg.org/index.php/en/

Registrazione aziende italiane

Elenco documenti  da presentare presso l’ufficio KRG Italia per legalizzazione

1. Company profile;
2. Certificazione della camera di commercio competente  in forma estesa;
3. Atto costitutivo e statuto della Società;
4. Modello UNICO (ultimo anno) con relativa ricevuta di avvenuta trasmissione telematica all’ Agenzia delle Entrate;
5. Bilancio aziendale (ultimo anno) nella forma richiesta dalla legge italiana, con relativa ricevuta di avvenuto deposito alla Camera di Commercio di appartenenza se dovuto per legge; in caso di mancato deposito, il Legale Rappresentante della Società deve dichiarare, se trattasi di Società che ha l’obbligo di deposito,  se l’Assemblea dei Soci ha approvato il bilancio, allegando copia autenticata dal notaio del verbale dell’assemblea in cui è stato approvato il bilancio medesimo.
Ove invece il bilancio non sia stato depositato in quanto non approvato dall’assemblea dei soci, tale circostanza costituisce causa ostativa alla registrazione nella Regione del Kurdistan, ai sensi della normativa ivi vigente.
Ove, infine, si tratti di gruppi di liberi professionisti associati  in studi professionali vanno presentate le singole dichiarazioni di reddito (ultimo anno)  per ciascun professionista associato;
6. Lettera d’intenti su carta intestata firmata dal legale rappresentante dell’azienda (All.1);

7. Procura notarile sottoscritta dal legale rappresentante nella quale: a) viene nominato il Chief management officer della branch; b) viene autorizzato il chief management officer a compiere tutti gli adempimenti necessari per il perfezionamento della procedura di registrazione; c) viene nominato un advisor in loco.

8. Procura notarile sottoscritta, nel caso in cui il legale rappresentante non abbia nominato un l’advisor dell’azienda, con la quale si autorizza il chief management officer a nominare un avvocato in loco;
9. Dichiarazione del legale rappresentante dell’azienda con sottoscrizione autenticata dal notaio in cui il legale rappresentante si assume la responsabilità, in solido con il chief management officer nominato, dell’attività della branch nella Regione del Kurdistan;
10. Copia del passaporto e della carta di identità validi del legale rappresentante della società e del soggetto eventualmente nominato quale chief management officer della branch;
11. Qualsiasi altra informazione ritenuta utile.

I documenti devono essere presentati in originale ed in copia autenticata nelle forme di legge. Tutta la documentazione deve essere presentata in lingua italiana e tradotta in lingua inglese, Kurda o Araba, con traduzione effettuata da traduttore giurato e asseverata presso il Tribunale di competenza. I documenti devono essere presentati dal legale rappresentate dell’azienda oppure da un sostituto munito di apposita delega su carta intestata e in duplice originale, unitamente ai rispettivi documenti di identità validi da presentare in originale ed in copia.
NB: L’Ufficio di rappresentanza, una volta ricevuta la documentazione presentata dal richiedente ed effettuati i debiti controlli formali, provvederà a riconsegnarla nella forma legalizzata al richiedente non prima di 5 gg lavorativi dall’avvenuta presentazione. Ovviamente, i suddetti controlli e la relativa legalizzazione non saranno contestuali alla presentazione.

Ulteriori adempimenti da effettuare nella Regione del Kurdistan per il perfezionamento dell’iter di registrazione della  branch

Per completezza di informazione si precisa che, per il perfezionamento della procedura di registrazione della branch, l’azienda dovrà procedere in loco ai seguenti ulteriori adempimenti:

  • nomina di un contabile in loco secondo la normativa ivi vigente;
  •  presentazione di un contratto di locazione registrato in loco relativo alla sede della branch nella Regione del Kurdistan;
  • presentazione dei documenti di identità validi: per il legale rappresentante ed il chief management officer e/o gli ulteriori collaboratori stranieri copia del passaporto e della carta di identità; per i collaboratori locali è sufficiente la carta di identità;
  • dichiarazione dell’advisor locale della branch nella quale si attesta che tutti i documenti richiesti per la registrazione sono stati controllati e sono conformi a quelli previsti dalla normativa ivi vigente;
  • Provvista finanziaria di 200,000 dinari iracheni (ID) da portare all’atto della registrazione per provvedere al pagamento della relativa imposta.
  • Compilazione  dell’application form*.
* Disponibile presso gli uffici del Department of Foreign Relations (DFR) in Erbil